Autoritratti immaginari – L’utilizzo del fotocollage nella pratica clinica della Psicoterapia della Gestalt Espressiva

Silvia Adiutori (IPGE)

Nome dell’autore

Durata 2 ore

Durata dell’intervento

Autoritratti immaginari - L’utilizzo del fotocollage nella pratica clinica della Psicoterapia della Gestalt Espressiva

Durante il workshop i partecipanti lavoreranno alla creazione di una personale composizione di AUTORITRATTO attraverso il FotoCollage, una sorta di autoritratto immaginario composto da frammenti di immagini autobiografiche e ritagli di fotografie d’autore. La tecnica del FotoCollage risulta essere semplice nella sua realizzazione ma particolarmente suggestiva quando utilizzata nella clinica. Si può dire che parli la stessa lingua dei sogni, nel suo rappresentarsi come frammenti di immagini che si incontrano per svelare una storia. Il collage è un “sogno sognato” ad occhi aperti, un sogno sognato con le mani. Così come il lavoro sui sogni è nel tempo  risultato un punto focale del lavoro in psicoterapia, così la tecnica espressiva del foto collage si rivela una possibilità ricca di evocazioni, completa e complessa: coinvolge la percezione sensibile (lo sguardo e la manualità), l’immaginario (legato alla personale scelta delle immagini per rappresentare una idea, una esperienza, un bisogno), l’azione trasformativa (attraverso la decomposizione e la riconfigurazioni degli scenari), l’aspetto cognitivo (nel racconto della trama presente nella relazione tra i frammenti) e l’aspetto emotivo (nella presa di contatto del “cosa provo” di fronte all’opera realizzata).

Autore

Nome dell’autore

Durata

Durata dell’intervento

Abstract Intervento

qui inserire l’Abstract dell’intervento