Il corpo nelle esperienze traumatiche. Pratiche per regolare i processi psicobiologici. Sperimentare una base sicura

Valentina Longhi (IGRO)

Nome dell’autore

Durata 2 ore

Durata dell’intervento

Il corpo nelle esperienze traumatiche. Pratiche per regolare i processi psicobiologici. Sperimentare una base sicura

Durante l’età dello sviluppo, si possono vivere traumi psicologici di diversa natura, che lasceranno delle lacune importanti nell’adulto, specialmente per quello che riguarda le capacità fisiologiche di gestire lo stress, l’autoregolazione delle emozioni e conseguentemente nella gestione delle relazioni interpersonali. Le emozioni vissute sul piano corporeo come segnali di evitamento divengono sempre più difficili da regolare e si instaurano così circoli viziosi in cui gli aspetti somatici delle emozioni e i sintomi somatoformi divengono circolarmente conseguenza e causa della sofferenza e ne impediscono la cura. Questo potrà determinare anche una particolare vulnerabilità a diverse malattie organiche negli adulti che potranno sentirsi allarmati per l’impossibilità di controllare il proprio corpo, che avvertono come minaccioso.