La complessità, la semplicità. La gestalt come luogo nel prendersi cura delle esperienze psicotiche

Maria Grazia Basciano (CGV)

Nome dell’autore

Durata 2 ore

Durata dell’intervento

La complessità, la semplicità. La gestalt come luogo nel prendersi cura delle esperienze psicotiche

L’ adattamento creativo, come percorso che, partendo dalla impossibilità nelle esperienze psicotiche del senso di con-divisione e della relativa conseguenza di una modalità percettiva dove l’io non è distinto dal tu, così come il dentro e il fuori, può restituire senso ad un se’ dilaniato attraverso la bellezza della semplicità: quella dei gesti, delle parole, degli sguardi, dei silenzi, dell’esserci in un “ascolto gentile”.