La fototerapia in ottica gestaltica: dal racconto alla risonanza corporea

Michele Cannavò (HCC Italy)

Nome dell’autore

Durata 2 ore

Durata dell’intervento

La fototerapia in ottica gestaltica: dal racconto alla risonanza corporea

La fotografia e l’uso delle immagini hanno assunto negli anni una valenza importante, con benefici confermati in psicoterapia da diversi autori (Cannavò, 2016; Rossi, 2012;  Sampognaro, 2007; Weiser, 2004; Musacchi, 2016).

È stato dimostrato che l’utilizzo delle immagini, sia in contesti di terapia individuale che gruppale, ha permesso di sperimentare una maggiore capacità di sentire il proprio sé-in-azione, e una maggiore consapevolezza nel raggiungere l’altro al confine di contatto. L’uso delle foto in un setting terapeutico può favorire “pulsioni nel campo”, che, se colte e sostenute in un’ottica estetico relazionale (Spagnuolo Lobb, 2016), possono contribuire ad aumentare i livelli di consapevolezza del paziente, facilitando una maggiore spontaneità nel contatto con l’ambiente. Il workshop propone alcuni fondamenti teorici e pratici dell’utilizzo delle immagini e delle tecniche di fototerapia, integrate con il racconto del paziente, secondo un’ottica gestaltica. I partecipanti verranno guidati attraverso un’esperienza che attraverserà le tre dimensioni dell’epistemologia gestaltica (fenomenologica, estetica e relazionale) dando particolare rilievo all’esperienza dello sfondo (Spagnuolo Lobb, 2011; 2016).