La psicoterapia della Gestalt con i bambini: sostenere la vitalità e l’intenzionalità di contatto

Silvia Tosi (HCC Italy)

Nome dell’autore

Durata 2 ore

Durata dell’intervento

La psicoterapia della Gestalt con i bambini: sostenere la vitalità e l’intenzionalità di contatto

Il bambino cresce al confine di contatto, facendo esperienza di se attraverso processi di sintonizzazione reciproca con sé e l’altroÈ il fluire della danza con i caregivers, che costituisce la struttura identitaria del sé. La PdG pone come caratteristica antropologica dell’essere umano il contatto. Un compito primario della psicoterapia infantile è favorire i processi di attaccamento sicuro che, nel nostro linguaggio, corrispondono al sostegno all’autoregolazione caregivers/bambino, ossia alla spontaneità dell’adattamento creativo.

Durante l’incontro, dopo una breve presentazione teorica del modello, verranno proposte delle esperienze in piccoli gruppi, dando poi spazio alla condivisione ed elaborazione di quanto emerso dal lavoro esperienziale. I contenuti di questo workshop si basano sull’esperienza psicoterapeutica della conduttrice nel lavoro clinico con bambini e genitori e sulla letteratura gestaltica, in particolare sui seguenti concetti: la definizione di psicopatologia come la sofferenza di ciò che accade al confine di contatto; la “co-creazione” del campo fenomenologico, la “conoscenza relazionale estetica” e la “risonanza cinestetica”.